Sagra dell’ Uva 2018. Alla scoperta delle tradizioni e dei prodotti sorrentini.

 “Sagra dell’ Uva”, anche quest’anno si rinnova l’appuntamento dal 06 al 08 Ottobre 2018 a Priora, una piccola frazione di Sorrento a soli 25 min d'auto dalla nostra casa.

L’evento mira a valorizzare l’antica tradizione della vendemmia e promuovere la conoscenza dei grandi vini locali campani.

Giunta ormai alla sua 39° Edizione, la sagra anche quest’anno presenta un programma molto ricco. Durante  le serate si alterneranno numerosi  appuntamenti come spettacoli musicali, visite guidate con dimostrazioni dell’antica vendemmia, stand con esposizioni di attrezzature agricole di un tempo, prodotti culinari locali e molti tour enogastronomici.

Ogni sera i presenti parteciperanno ad un vero e proprio tour enogastronomico a tema con prodotti sorrentini locali e sarà possibile degustare l'Uva di Sorrento, distribuita in occasione in omaggio.

Non perdere l'occasione di vivere un weekend all'insegna della tradizione campana. Scopri le nostre offerte > SCOPRI ORA <


Sagra della Noce 2018

Si rinnova, anche per quest’anno, il tradizionale appuntamento con uno degli eventi gastronomici caratteristici del mese di Ottobre nel piccolo paese di Scisciano: “La Sagra della Noce”.

L’evento, divenuto oramai uno degli eventi più attesi autunnali della Campania grazie alla sempre più numerosa affluenza di partecipanti, avrà luogo nei giorni 13 e 14 Ottobre 2018.

Durante queste due giornate si avrà la possibilità di gustare numerose pietanze culinarie che avranno come ingrediente comune questo frutto dalle innumerevoli proprietà; il tutto accompagnato da spettacoli musicali, cabaret, animazione e tanto divertimento, nonché dalla possibilità di poter visitare i vari stand presenti.

La noce, frutto originario dell’Asia Minore, importato dalla Grecia verso il 100 a.c in Sicilia e da li diffusosi in tutta Europa ha da sempre caratterizzato l’economia del territorio dell’Agro Nolano del quale fa parte anche Scisciano.

Un frutto dalle innumerevoli qualità non solo organolettiche ma anche e soprattutto benefiche per la salute, nel corso del tempo è divenuto la base di numerosi piatti della tradizione culinaria campana e italiana.

Qui a Laqua Charme & Boutique la noce non è solo un gustoso frutto ma è anche uno degli ingredienti principale utilizzati per esclusivi trattamenti estetici.  Clicca Qui per maggiori informazioni.


Il Limoncello, "oro giallo" della Costa di Sorrento

La città di Sorrento è rinomata da sempre in tutto il mondo come la terra delle sirene, un paese che grazie alle meravigliose vedute dalle terrazze a strapiombo sul mare negli anni ha richiamato l’attenzione di numerosi filosofi e letterari che dagli incantati paesaggi mozzafiato traevano ispirazione per le loro opere ma è anche la terra natale del prezioso  e pregiato “nettare giallo”, il Limoncello.

Grazie al clima prettamente mediterraneo delle due magnifiche costiere di Sorrento e Amalfi, le terre di Sorrento sono ideali per la coltivazione del  particolare e pregiato limone usato per la preparazione del limoncello ricavato tramite l’estrazione della buccia. Comunemente denominato come  “femminello comune ovale di Sorrento” esso è stato riconosciuto col marchio “IGP”, Indicazione Geografica Protetta che designa tutti i limoni che vengono prodotti nell'area sorrentina.

Il limoncello nasce dalla miscela speciale di vari ingredienti. Buccia di limone, acqua, alcool e zucchero. La buccia gialla e rugosa di questi particolari limoni è ricca di numerosi oli essenziali che conferiscono un aroma speciale e nutriente molto deciso. Sono questi gli ingredienti base per il vero limoncello sorrentino ormai diventato uno dei prodotti più gettonati del territorio che ne ha sempre legittimato l’ esclusiva.

Negli anni la paternità del Limoncello è stata contesa più volte tra i cittadini Amalfitani, Sorrentini e Capresi e sulla sua origine sono molteplici gli aneddoti e le leggende cittadine tramandate da generazione a generazione.

Si narra che in passato il limoncello venisse prodotto già all'epoca dei Saraceni, dai pescatori sorrentini abitanti del colorato e vivace borgo di Marina come bevanda artigianale per riscaldare il corpo dal freddo invernale.

L’ unica notizia storica documentata ufficialmente l’ origine del limoncello ha come protagonista  la ristoratrice caprese Maria Antonia Farace che produceva il liquore di limoni da offrire ai suoi clienti come digestivo alla fine dei pasti. Successivamente negli anni  il figlio, Massimo Canale, inventò il marchio “Limoncello” avviando sul mercato  una piccola produzione artigianale.

Nulla di meglio da gustare sul terrazzo di una delle nostre romantiche camere a Laqua Charme & Boutique inebriati dal profumo degli agrumeti delle terre sorrentine e cullati dal rumore delle onde del mare che si infrangono sugli scogli della baia di Meta.


Luci d'Artista 2018/2019: Le luminarie di Salerno

Torna l’appuntamento con uno degli eventi natalizi più attesi dell'anno di tutt’Italia: Le Luci d’Artista 2018/2019 della città di Salerno.

Le Luminarie di Salerno sono una spettacolare esposizione di opere d’arte tutte scintillanti e luminose tra le strade, le piazze e gli angoli della città campana dove la fantasia prende vita fondendosi con gli impianti di illuminazioni installati per l'occasione lasciando gli spettatori col fiato sospeso.

Ogni installazione luminosa segue un tema specifico: i giardini incantati, le fiabe più amate, le costellazioni planetarie, i fenomeni celesti, le suggestioni d'Oriente, le evoluzioni circensi, le vele ed il mare.

Le Luci D’Artista di Salerno saranno inaugurate il prossimo 11 Novembre 2018 presso la Villa Comunale di Salerno e saranno visibili fino al fine del mese di Gennaio 2019 e vanteranno la presenza come ogni anno dei Mercatini di Natale con prodotti caratteristici locali e della tradizione natalizia dal 06 Dicembre 2018 al 08 Gennaio 2019.

Un atteso ritorno saranno le installazioni di una limosa ruota panoramica, della casa di Babbo Natale e la mostra Sand Nativity (Presepi di Sabbia) aperti al pubblico dall’08 Dicembre 2018 al 08 Gennaio 2019.

Per maggiori informazioni sulle luminarie di Salerno durante la tua esperienza a Laqua Charme & Boutique sulle Luci D’Artista di Salerno non esitare a scrivere al nostro indirizzo di posta: info@laquaspa.it


Halloween 2018… Alla scoperta della Napoli Esoterica!

Vogliamo consigliarti un soggiorno alternativo per un Halloween all'insegna della Napoli “oscura ed esoterica”.

Ancora oggi, in Italia, sono molte le città il cui nome è accompagnato da una certa misticità sviluppata nei secoli Bologna, Torino, Genova e la stessa città di Napoli ne sono l’esempio lampante.

Napoli nasconde dietro le sue molte bellezze artistiche e architettoniche segni mistici ed occulti accompagnati dalle molteplici leggende, storie di fantasmi, gnomi, illustri personaggi e enigmatiche figure storiche. Tutti celati tra le colonne, i merletti e gli affreschi degli antichi palazzi settecenteschi del centro storico.

Numerosi sono i luoghi rinomati per i loro simboli esoterici. Dai simboli che si possono osservare sull’Obelisco di Piazza del Gesù Nuovo, alla Chiesa delle Anime Del Purgatorio ad Arco, che si trova in Via Dei Tribunali. Tesoro artistico e culturale del XVII secolo è conosciuta per il culto delle “anime pezzentelle”, ovvero le anime che circolano per il purgatorio alla ricerca della pace eterna.

In passato, infatti, era molto diffusa l’abitudine di adottare un’anima “pezzentella” anche attraverso la materiale cura delle sue ossa con lo scopo di aiutarle con le proprie preghiere durante  trapasso nell’aldilà e così d’assicurarsi la loro influenza positiva e la loro protezione benevola.
Tra le “anime pezzentelle”, la più famosa  è sicuramente quella di Lucia il cui teschio è stato nel corso degli  anni conservato con ancora il velo da sposa essendo la giovane morta in prossimità del matrimonio o, secondo un’altra versione, subito dopo, in un naufragio o, secondo altri, per essere stata, la poverina, travolta da un’onda mentre attendeva sulla scogliera il ritorno del marito. La sua capuzzella viene continuamente omaggiata di fiori, lumini e suppliche scritte.

Non di minore importanza sono le simbologie esoteriche nel “Il Cimitero Delle Fontanelle Del Rione Sanità”, antica cava di tufo dove sono visibili i numerosi scheletri delle vittime della peste che colpi il paese nel 1600 diminuendo drasticamente il numero degli abitanti.

Come non poter parlare di Napoli sotterranea. Il famoso Sottosuolo napoletano ricco di cunicoli nati in seguito all'estrazione di tufo per la costruzione della città. Durante i secoli ha avuto diverse funzioni da acquedotto a rifugio per i cittadini durante le guerre.

La leggenda narra la presenza del “munaciello” ovvero un piccolo spirito dall’animo dispettoso ma non malvagio che si spostava da casa a casa tramite i cunicoli della cisterna, prendendo di “mira” soprattutto le padrone di casa.

Altra tappa immancabile è la Cappella di San Severo, nella quale è possibile osservare l’attrazione più famosa della città ma anche la più mistica, cioè “Il Cristo Velato”

Nella cavae della cappella si trova forse il luogo più occulto ed esoterico, il laboratorio alchemico del misterioso Principe Raimondo di Sangro con le sue macchine anatomiche visibili ai visitatori della cappella.

La visita di certo non si conclude qui ma continua per le numerose viuzze di Napoli dove, leggenda vuole sia possibile sentire tra i vari spifferi le grida dei cittadini scomparsi, senza tralasciar Palazzo Petrucci, Via dei Tribunali, la Piazza San Domenico Maggiore e Piazza Dante, ognuno con la sua storia che si divide tra sacro, profano e bellezza artistica.

Vieni a vivere un Halloween fuori dal comune, prenota il tuo soggiorno in una delle nostre camere vista mare e richiedi maggiori dettagli sul tour di Napoli.

> VERIFICA LA DISPONIBILITÀ <